Menu

Sogni selvaggi o sogni conformi ? Malattie, terapie e sogni nelle società “tradizionali”


Il sogno e la malattia sono fra le più intime esperienze umane. In tutte le culture essi hanno suscitato viaggi intellettuali, costruzioni simboliche e pratiche che riflettono contemporaneamente l’unità dello spirito e la diversità degli universi culturali che ha modellato. Dappertutto si è loro dato un senso, dappertutto vengono inseriti nei modi indiretti di comunicazione e di azione sociale, compreso nella nostra società.
L’esame dei racconti di sogni raccontati in alcune culture dette tradizionali o “primitive” solleva delle questioni di ordine generale (Perrin 1992, 2002). Che si tratti di racconti ridotti a dei motivi reperiti nelle chiavi dei sogni o anche, all’altro estremo, di narrazioni di sogni presentati come i più personali, queste culture sembrano imporre al sogno delle forme molto stereotipate. La produzione onirica, apparentemente così personale, sarebbe, più di quanto normalmente si creda, fortemente aderente al sociale ?


Accéder à l'article PDF

Texte initial :
Perrin M. Sogni selvaggi o sogni conformi ? Malattie, terapie e sogni nelle società “tradizionali”. Bobigny : Association Internationale d'EthnoPsychanalyse ; 2008.







- Tous droits réservés © Transculturel.eu, AIEP, Centre Babel 2016